Il Microchip…questo sconosciuto

Ogni persone che vive insieme ad un  cane ha l’obbligo di iscrivere il proprio amico all’Anagrafe Canina e , per poterlo fare, deve inserire  un apposito microchip con codice unico di 15 cifre che permetta di identificarlo in modo univoco su tutto il territorio. Purtroppo oggi questa prassi è poco diffusa, basti pensare che nella provincia di Milano solo 1 cane su 3 ha il microchip!!!!!

domande_microchip_cani

Cos’è il Microchip

Il microchip è un dispositivo poco più grande di un chicco di riso, esattamente è un ricetrasmettitore transponder (transmitter responder) con tecnologia RFID, che contiene un codice univoco di 15 cifre e funziona solo quanto viene interrogato dall’apposito lettore in dotazione alle Aziende sanitarie e al servizio di Polizia Locale. Quando non interrogato dal lettore, il microchip è praticamente inerte, come se non ci fosse.

Il microchip viene inserito sotto la cute del cane tramite iniezione nella zona laterale del collo, utilizzando le apposite siringhe e rimane sotto la cute per l’intera vita del cane; Non provoca  più dolore di una qualunque vaccinazione.

 Come si fa l’iscrizione all’Anagrafe Canina?

L’Anagrafe Canina è gestita dal Ministero della Salute, attraverso le singole regioni.
L’iscrizione del cane è obbligatoria e deve essere eseguita entro il secondo mese di vita.
Per eseguire l’iscrizione:

  • Il proprietario del cane deve essere  maggiorenne e residente nel territorio della ASL di competenza
  • L’ambulatorio del veterinario che provvede a inoculazione del microchip ed iscrizione all’Anagrafe Canina deve trovarsi nello stesso territorioI
  • Il proprietario deve firmare un modulo appositi fornito dal medico veterinario.

 

Vantaggi del microchip?

Anche se obbligatorio, sia l’inserimento del microchip e contemporanea iscrizione all’anagrafe canina, il microchip presenta diversi vantaggi.

  •  In caso di ritrovamento del cane , dopo uno smarrimento, le autorità sono in grado di risalire ai dati del proprietario e possono così contattarlo immediatamente.
  • Il microchip e l’iscrizione all’anagrafe canina sono metodi importanti per combattere il fenomeno dell’abbandono dei cani
  • In caso di rapimento del cane è possibile rivendicare di esserne i proprietari.
  • Il microchip è l’unico metodo di riconoscimento di identità adottato e riconosciuto in Europa dal 2012, mentre in Italia è in uso dal 2005.

Altre Informazioni Utili

  • Ogni cambio di residenza , numero telefonico o altro recapito va  comunicato all’Anagrafe Canina.
  • Se si adotta il cane da un canile il cane deve essere già dotato di microchip e iscritto all’anagrafe
  • Anche in  caso di acquisto del cane, questo deve già avere il microchip e risultare iscritto all’anagrafe canina. E’ necessario eseguire solo  è quindi necessario il solo cambio del proprietario.

    2 thoughts on “Il Microchip…questo sconosciuto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    + 9 = 16