Il cane da solo in giardino…è un cane triste!

 

tired-labrador-4-1221446-m

“Cosa vuole di più il mio cane? Mangia, beve , dorme al caldo nella sua cuccia e ha a disposizione ben 300 mq di giardino…e poi la chiamano vita da cani!!! Pensa che ha anche il coraggio di farmi i dispetti e quando torno a casa trovo un disastro in giardino, rompe ogni cosa dimentico in giro, dalle ciabatte, alle scarpe , alle palline e ai suoi giochi. E inoltre mi salta addosso continuamente, rovinandomi i vestiti e sporcandomi tutto. Non è possibile andare avanti così. Devi insegnare al canea essere obbediente e smetterla con questi dispetti!!”

“Ho salvato il mio cane dal canile ed ora vive sereno e felice a casa mia in giardino. Ho un bel giardino di 500 mq tutto per lui. Cosa potrebbe volere di più?”

Quante volte ho sentito affermazioni come queste  e quante volte mi sono trovato a discutere con molte persone riguardo al tema del cane che vive in giardino.


Cominciamo con ordine: perché il cane che vive in  giardino non è felice?

Per rispondere correttamente devo fare una veloce digressione su quali sono i bisogni del cane. Possiamo rappresentarli in modo semplice e diretto attraverso la piramide di Maslow, utilizzata in psicologia umana, ma molto efficace anche in ambito cinofilo.  Raffigura tutti i bisogni del cane, divisi a livelli. Si parte dalla base, i bisogni fisici, e una volta soddisfatti completamente  si passa al livello successivo, i bisogni di sicurezza e così via fino a raggiungere il vertice alto della piramide, che significa avere un cane felice e completamente appagato. Arrivare alla cima è molto difficile, ma ogni proprietario dovrebbe continuare a salire lungo la piramide per tutta la vita del nostro amico quadrupede.

piramide_maslow

A questo punto la risposta alla domanda iniziale è molto semplice.  Un cane che vive in giardino avrà soddisfatto i primi due livelli della piramide (bisogni fisici e di sicurezza), ma il fatto di passare le giornate da solo in giardino non gli permetterà mai di arrivare a completare il livello dei bisogni di appartenenza, cioè il sentirsi parte di un gruppo. Per questo non sarà mai un cane veramente felice!

Oltre  a questo il cane da solo in giardino si annoierà e questo provocherà uno stato di stress che lo porterà ad abbaire, distruggere oggetti o come spesso capita a problemi fisici come dermatiti o gastrointestinali. Perciò se il cane distrugge il giardino è colpa nostra! I cani non “fanno i dispetti” perchè semplicemente non hanno nessun interesse nel recarci danno….siamo solo noi umani (o almeno alcuni di noi) a trarre giovamento dal creare problemi agli altri per vendetta o solo per divertimento!

cane-e-micio-nel-giardino-f3e72d38-ebe2-4f3b-b7fc-5b267bc9e3c2

Passiamo ora ad una domanda molto frequente: “meglio da solo in giardino che in un box di canile?”

La risposta a questa domanda è molto difficile: Sicuramente dipende da come viene gestito il canile in qui si trova il cane. Conosco rifugi e strutture dove sicuramente un cane vive meglio e in modo più completo rispetto alla vita in un giardino di una casa privata, perché seguito costantemente da proprietari e educatori. Alla fine il bisogno non risolto in un canile e quello di appartenenza ad un gruppo….lo stesso del cane che vive solo in giardino.

Se parliamo invece di situazioni di canili disagiati e mal gestiti, dove potrebbe venire a mancare anche la soddisfazioni dei bisogni più elementari (fisici e di sicurezza) allora potrebbe essere meglio il giardino di una casa privata.

Fino a questo punto ho parlato solo dei bisogni del cane, ma secondo me ci sono vantaggi anche per i proprietari a far vivere i cani con noi.

Sicuramente chi vuole il cane “da guardia” deve pensare che in casa il rischio di avvelenamento è pressochè inesistente e in più il cane potrà segnalare meglio e proteggere l’abitazione piuttosto che trovarsi ad affrontare da solo dei malintenzionati che potrebbero fargli del male.

Il secondo, e per me il più importante, è che CHI NON VIVE CON IL CANE IN CASA NON CONOSCERA’ MAI VERAMENTE IL PROPRIO AMICO E SI PERDERA’ LA GIOIA E LA FELICITA’ DI CONDIVIDERE CON LUI LA QUOTIDIANITA’.

Chi vive con un cane sa di cosa sto parlando e chiunque nella vita si meriterebbe un’esperienza tanto bella e importante, anche dal punto di vista della nostra crescita emotiva, spirituale e morale, come quella di vivere insieme un simpatico quadrupede peloso.

Spero di essere riuscito a convincere qualcuno e che questa notte ci saranno più cani in casa e meno in giardino!

Luca Marchetti

    14 thoughts on “Il cane da solo in giardino…è un cane triste!

    1. si verissimo!!io ho il giardino ma il mio cane nonostante non sia un Pincher ma uno shar pei quindi una taglia media….vive con me in casa!!dorme con me…mangia con me…gioca con me!!!poi quando ha voglia lei di andare fuori la mando fuori!!!tranquillamente!!!i suoi bisogni non li fa in giardino ma la porto continuamente a fare passeggiate!il giardino lo vede come parte della casa!!!quindi si sono daccordissimo!!chi non vive con il proprio cane in casa non sa cosa vuol dire viverlo veramente!!

    2. Nel mio vicinato ci saranno circa una dozzina di cani agli arresti domiciliari (il giardino, la terrazza). È tutto un grande abbaio per la gioia dei vicini che in casa ci stanno… A differenza dei padroni dei cani che tanto si professano amanti degli animali, ma che non ho mai visto portare il cane a spasso….

    3. Anche i miei vicini, costringono i loro cani agli arresti!!! Giusto al mattino, gli cambiano l’acqua ( che in estate diventa bollente, nelle ciotole d’acciao e in inverno ghiaccia) gli mettono il giusto misurino di crocchette e poi, si dimenticano di loro, tanto è vero che questi cani, quando i proprietari escono in giardino, non li guardano nemmeno, mentre quando passo davanti alle loro case e mi fermo per dare loro una carezza e una parolina gentile, si sperticano a fermi feste. Il mio riesenschnauzer, ha accesso al giardino, in estate perchè le porte sono sempre aperte, in inverno, basta che si avvicini e ci inviti ad aprirgli la porta, ma dopo qualche minuto, rieccolo tra i piedi, pronto a una dose di coccole. Usciamo 4 volte al giorno a passeggiare e scoprire nuovi odori, una decina di km, che fanno bene a noi e a lui!!! Il tempo, se si vuole, si trova !!!

    4. Entrambi i miei cuccioli vivono felicemente in giardino in compagnia di quattro gatti con i quali condividono cuccia e cibo. Stanno a spasso 3/4 ore al giorno e solo in casi di eventi atmosferici pesantemente avversi vengono sistemati in casa! Vi prego… Non impartite lezioni/regole/piramidi uniche ed universali; Ogni padrone che si rispetti sa come rendere felice il proprio cane. Saluti!

    5. tutto quello che hai scritto sembra proprio rispecchiarci !!!
      spero di riuscire a rendere piu’ felice la mia Birra !!!
      Paola e Birra

    6. vero il cane va goduto fino in fondo anche perche’ il tempo da dedicare a loro e’ sempre comunque limitato vuoi x lavoro eccettera x cui sono d’accordissimo con voi

    7. Che pagina inutile e patetica, non cagatela nemmeno, un cane che ha una casa e per di più un giardino piccolo o grosso è già fin troppo fortunato. Cioè adesso che cosa devono volere di più??? io ho adottato 2 cani e li tengo sempre in giardino, in casa non ci entreranno mai perchè sono cani non persone, ma per favore se tengo il cane in casa chissà quali disastri mi combina e quanta cacca mi fa. Mangiano bene, compro sacchi di ottima qualità e costosi pure, cambio sempre l’acqua ogni 2/3 giorni e ogni giorno controllo se stanno bene fisicamente. Cioè più di così un cane deve ritenersi più che soddisfatto e felice. Ma certo chi ha scritto sta pagina sarà una animalista ritardata che pensa che i cani vadano trattati come le persone, io ve lo dico non trattateli come le persone perchè poi non vi considereranno mai più il loro capo branco, anzi vi andrà di culo se vi tratteranno come un loro simile. Sono già fortunati ad essere stati adottati sti aborti di meticci, i 2 meticci che ho adottato sono belli, ma saranno gli ultimi che adotterò, quando moriranno comprerò solo cani di razza bellissimi. Cani di razza 1000 volte meglio degli aborti meticci

      • A.che cazzo di risposte dai? Ma chi pensi di essere? Tu un animale manco lo dovresti avere!!! La mia sta in giardino ed in casa e di bisogni o disastri non ne fa meanche uno! Cani di razza al 100%! Si vai a conprare un nato in una maniera di merda e sentiti realizzato/a. Spero tanto tu non abbia figli e se ne hai soero si accorgano di che essere spregevole tu sia. E un consiglio GIARDATI ALLO SPECCHIO XKE MAGARI IL CESSO SEI SOLO TU! OPPORTUNISTA DEI MIEI STIVALI!

      • Spero che sia solo una stupida provocazione fatta da un’ancor più stupido essere (solo “essere” e non “essere umano”

      • Il suo disagio emotivo e l’ignoranza in termini di etologia sono evidenti.
        Peccato che quella volta sua madre non si sia dedicata all’unica cosa intelligente da fare: abortirla.
        Arrivederci. Anzi, anche no.

      • spero che quello che hai scritto sia solo una provocazione!!! altrimenti sappi che non meriti di avere un cane, ne metticcio ne di razza, non dovresti avere animali, perchè sei una persona senza cervello!!!

      • Ma chi ti obbliga a prendere dei cani? Si parla di bestie, ma qui la vera bestia sei tu, mi fai pena per quanto sei ignorante in materia. Leggi, che magari ti si apre quel cervello piccolo piccolo….
        Sono indignata da quello che leggo, purtroppo i cani non si scelgono i padroni e a volte gliene capitano di veramente superficiali, che credono basti cibo di buona qualità e un gran giardino. In libreria ci sono tanti testi in proposito che ti consiglierei di leggere, ma non so se riusciresti a capirli…

    8. Tralasciando i deliri sulla razza e non razza e altre opinioni altamente discutibili,ho un cane che pesa 70 kg a pelo lungo, il giorno sta fuori in giardino la notte dorme in casa. Credo che come in ogni cosa ci voglia il giusto equilibrio. Non posso pensare di tenere Ugo sempre in casa, devasterebbe e sporcherebbe ogni cosa,è normale la sua mole e impegnativa da tenere in casa… Credo non per questo debba ritenersi un cane triste. Poi si può sempre migliorare.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    9 − 2 =