I Cani e il mare….tutti in acqua!!!

Come convincere i nostri cani a buttarsi in acqua (per quelli che, come noi, hanno cani restii a fare il bagno nel mare)

IMG_9814

Finalmente è arrivata l’Estate e molte persone partiranno per le vacanze insieme agli amici pelosi. Si parte sempre con la speranza che i simpatici quadrupedi si buttino nell’acqua,  tipo cane da salvataggio, ma spesso accade l’opposto; il cane si siede sulla spiaggia, osservando il mare, senza la minima intenzione di avvicinarsi all’acqua. Come possiamo fare per convincerlo a bagnarsi?

Innanzitutto NON DOBBIAMO:

  1. Buttarlo nel mare
  2. Tirarlo a forza in acqua

Dobbiamo invece far conoscere l’acqua al cane poco alla volta, con tanta pazienza. Se possibile, cerchiamo una spiaggia un po’ isolata, dove non ci sia troppa gente che potrebbe “intromettersi” nel nostro lavoro e dove le distrazioni siano poche.

Poi possiamo cominciare entrando in acqua quanto basta per bagnarci i piedi e da lì chiamare il cane. A volte questo è sufficiente per invogliare il cane ad avvicinarsi (come per Pistilla), a volte invece dobbiamo utilizzare uno stimolo più interessante, tipo un bocconcino (come nel caso di Bolla, l’unica Vizsla al mondo che non voleva entrare in acqua). Appena il cane si avvicina a noi, bagnandosi anche pochissimo le zampe, lo premiamo dandogli il bocconcino o facendogli tanti complimenti e carezze.

IMG_9925

Il cane molto probabilmente mangerà il bocconcino e se ne tornerà immediatamente sulla terraferma.  Ripetete il tutto 5 o 6 volte. Se necessario lasciate riposare il cane e poi ripetete ancora una volta. A questo punto il cane dovrebbe aver preso confidenza con l’acqua bassa e entrare in acqua di sua spontanea volontà.

Ora potete osare di più e entrare nell’acqua un po’ più alta, ma che non superi il cane.

IMG_9885

Ripetete quanto fatto prima. Ricordo che tutto questo deve essere fatto in modo molto graduale e possono volerci anche giorni. Con Bolla ci sono volute 6 mattine intere di mare, prima di vederla nuotare.

Una volta presa confidenza con l’acqua un po’ più alta, aumentate le distanze ancora un po’, così da obbligare il cane a nuotare. Se però vedete che il cane si blocca nel punto in cui non  riesce a toccare terra con le zampe , avvicinatevi a lui, mettete il bocconcino vicino al suo naso, senza che possa mangiarlo, e pian piano vi muovete nell’acqua alta, facendovi seguire dal cane (Tecnica chiamata luring). Mi raccomando, pochi passi alla volta, non dovete pretendere troppo da lui.

IMG_9896

A questo punto il gioco è fatto…il cane comincerà a nuotare!

 

IMG_9937

Ricordatevi…non a tutti i cani piace nuotare.

Pistilla lo fa perchè vuole stare vicino a noi e partecipare a quello che facciamo, ma non ama l’acqua. Bolla invece, dopo un po’ di paura iniziale, ama saltellare per orealla ricerca di pesci da cacciare!

Buon bagno a tutti….a 2 e a 4 zampe!!!!

 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    8 − 1 =